☆ Dove va il mondo? Per una storia mondiale del presente PDF / Epub ✩ Autore Giulio Sapelli – Vehikool.co.uk

Dove va il mondo? Per una storia mondiale del presente Nuovi Scenari Si Spalancano Aperti Dalle Primavere Arabe, Dallo Shale Gas , Dall Accordo Fra Asia E America Del Sud Mentre L Europa Si Perde Nella Sua Stagnazione Pi Che Nella Sua Depressione, La Russia Appare Sempre Pi Isolata, La Cina Potente E Aggressiva, Gli Antipodi Pi Lontani La Vecchia Convergenza Di Crescita Che Ha Garantito Lavoro, Commercio, Stili Di Vita Finita La Faglia Fra I Continenti Si Allarga, Con Il Disimpegno Degli USA Dalle Aree Transatlantiche A Favore Di Quelle Transpacifiche Nella Nuova Geostrategia Mondiale, La Sfida Decisiva Resta Pur Sempre L Approvvigionamento Energetico, Ma Lo Sviluppo Dello Shale, Oil And Gas Lima L Interesse Usa Per Il Golfo E Apre Pericolosi Vuoti Di Potere Per Questo, Mentre Le Rivolte Arabe Mettono In Crisi L Assetto Europeo, Soltanto L Integrazione Della Russia Pu Por Rimedio Al Caos E Della Russia Ha Bisogno Economicamente E Diplomaticamente Soprattutto L Italia, Che Avanza Verso Il Baratro Pagando Un Dazio Eccessivo A Un Asse Nord Teutonico


4 thoughts on “Dove va il mondo? Per una storia mondiale del presente

  1. says:

    Il libro sotto il profilo della qualit cartacea risulta insufficiente per non parlare della copertina La lettura risulta spesso difficoltosa per l aggiunta di ulteriori riferimenti citazioni Prolisso in alcuni casi Spesso ci si trova sbalzati da un momento storico all altro nel ten


  2. says:

    Libro che consiglio a chi vuole capire i cambiamenti e gli scenari internazionali, visti dagli occhi di un attento conoscitore dei fatti, che indaga i fatti con estrema attenzione, rivelandone gli aspetti meno noti ai non addetti ai lavori.


  3. says:

    Nonostante la pubblicazione risalga al 2014 su molti temi attuali il Prof Sapelli ha intuito il loro percorso in modo preciso.


  4. says:

    Mi piace l arguzia e la visione che propone degli eventi Il tutto con una lettura non banale degli scenari economici mondiali.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *