[Leggi] ➱ Le sterline del diavolo: Fuga da Salò Con Massimo Caleffi – Vehikool.co.uk

Le sterline del diavolo: Fuga da Salò Malgrado abbia vissuto, sia pure in calzoni corti, il periodo nel quale trascorre il romanzo, non sono influenzato da senile nostalgia E tranquillamente assegno 4 meritate stelle a questo libro per l atmosfera che regala, per la piacevole scorrevolezza dello scritto, per lo scaltro intreccio anche se avendo a mio parere troppo romanzata la trama, mi ha costretto a togliere una stella Ma sopratutto per la ricostruzione attenta non solo degli avvenimenti ma della vita stessa e delle incertezze delle persone di quegli anni Avevo i calzoni corti allora ma ero molto attento e, purtroppo, adulto come si era obbligati ad essere, e con piacere posso dire di aver ritrovato persone conosciute allora, in alcuni dei personaggi descritti Con i loro comportamenti e, perch no, pensieri Grazie a Massimo Caleffi allora, ma veramente vorrei sapesse che ho fatto abbastanza fatica a togliere una stella. In Una Verona Occupata Dai Nazisti, Nei Mesi Che Immediatamente Precedono Il Processo A Galeazzo Ciano E Agli Altri Congiurati Del Gran Consiglio Del Fascismo, Si Snoda La Trama Di Questo Giallo Storico, Dove I Personaggi Non Sono Eroi Senza Macchia, O Malvagi Assoluti, Ma Uomini E Donne Con Le Loro Debolezze E Difetti, Che Nel Contesto Convulso E Drammatico Di Quei Giorni Cercano Semplicemente Di Sopravvivere Un Thriller Serrato, Asciutto E Senza Fronzoli, Ricco Dazione Che Conduce Il Lettore, Attraverso Ripetuti Colpi Di Scena, Fino Al Sorprendente Epilogo Libro avvincente, bench frutto di fantasia ha diversi richiami a fatti realmente accaduti, anche gli ambiti e le persone rispecchiano ci che si pu trovare in saggi storici del periodo.La storia della contraffazione delle sterline anche se non in Italia ha fondamenti reali, la Germania aveva un progetto in tal senso anche se ormai quando le sorti della guerra erano a suo sfavore. Talvolta basta poco per leggere un interessante intreccio storico Lettura scorrevole dove reakt e fantasia si intrecciano efficacemente.Adatto a chi ama certi periodi oscuri della nostra storia. Nel caos della fine della seconda guerra mondiale ho apprezzato anche il caos di comportamenti e di sentimenti Posso concludere con una constatazione ci che muove i personaggi nella storia l a, il denaro e la libert che questi ci permettono.La conclusione vede i sopravvissuti continuare la loro vita sulla scorta di quello che hanno vissuto Libro che fa pensare e che per questo non si riesce a leggere tutto di un fiato. Inserita in un contesto storico convulso e carico di tensione la trama tende ulteriormente l atmosfera con i personaggi pescati dalla realt del tempo Repubblichini, polizia politica,SS, partigiani C tutto. Verona, nell inverno del 1943, stata il crocevia di avvenimenti politici e militari che hanno segnato la storia non solo dell Italia del tempo, ma anche di scenari molto pi ampi Ancora convivevano tedeschi e fascisti, sospettosi l uno dell altro ma pur sempre solidali di fronte all avanzare da sud degli alleati e alle prese con le azioni partigiane Si celebrava in quei mesi il processo veronese a Galeazzo Ciano, si tenevano come baluardi le vie per il Brennero e per la Germania, veniva assaltato il carcere militare degli Scalzi, agivano le polizie segrete e si mettevano in atto rappresaglie sanguinose Il romanzo di Massimo Caleffi ha proprio questo scenario, descritto attraverso la figura di Pietro Roscio, siciliano in servizio nella polizia politica che non riesce ad abituarsi al clima uggioso veronese, che frequenta i posti giusti per carpire informazioni utili, caff , case chiuse, piccole librerie ingombre e scure Verr scoperto, peso di mira, tentato dalla possibilit di un guadagno eccezionale, circuito da una ragazza molto ambigua, si trover invischiato in un operazione tedesca colossale che ha il suo laboratorio nelle colline che circondano la citt E un romanzo molto ben fatto e che si legge di corsa L atmosfera ricostruita con bravura e anche le reazioni della gente sono reali, con il loro disgusto e la voglia prepotente di sopravvivere, calpestando ogni cosa, con lo sguardo girato per non venire paralizzati Lo consiglio a chi legge volentieri i romanzi storici, con un lato poliziesco e d azione molto credibile. la storia non banale ed ben scritta Ci sono tuttavia delle inesattezze, ad esempio i capitano dei bersaglieri mandato sul fronte russo, nei dialoghi ricorrente il Lei, altri aspetti tecnici non sono sempre esatti per una storia che ho letto velocemente grazie ad una buona tecnica di scrittura.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *